29/11/2014 6-12 DICEMBRE: A FIRENZE L’INDIAN FILM FESTIVAL

 

 


 

La star indiana Irrfan Khan, ospite del Festival di Firenze

 

 

Dal 6 al 12 dicembre 2014 torna a Firenze il cinema indiano d’autore:  la quattordicesima edizione del River to River – Florence Indian Film Festival si presenta con 40 film(lungometraggi, corti e documentari) e 20 ospiti fra cui la pluripremiata star Irrfan Khan, protagonista sia di successi internazionali sia di “chicche d’autore”. La lista dei suoi 115 titoli sarebbe lunga, ricordiamo qui Vita di PiThe MillionaireThe Amazing Spider ManIl treno per DarjeelingIl destino nel nomeLunchbox…. A Irrfan Khan verrà dedicata la prima retrospettiva europea con la proiezione di capolavori quali Quissa di Anup Singh, Il destino nel nome di Mira Nair e Pan Singh Tomar di Tigmanshu Dhulia.


Un’immagine da “Hank and Asha”, sezione “Online Stories” del Festival di Firenze

 

 

Quest’anno il Festival diretto da Selvaggia Velo (sempre al cinema Odeon) presenta anche alcune nuove sezioni. Come Online Storiesche analizza come la società dell’India contemporanea venga raccontata attraverso internet e i suoi social dalla generazione di “registi 2.0”. In questa sezione vedremo a Firenze tre anteprime italiane: Diary Of an Overly Reactive Middle Aged Teenager di Prashant Sehgal, ‘webcam diary’ di Saski, aspirante attrice a Mumbai, interamente ambientato in una stanza dal punto di vista della sua webcam; Acceptance del singaporiano Matthew Chan, vera storia di Rohan Patel, studente indiano che, grazie alla complicità dei social network, riesce a convincere tutti i suoi amici di essere entrato ad Harvard; e l’americano James E. Duff che narra la storia d’amore tra una ragazza Indiana, che studia a Praga, e un solitario newyorkese nel suoHank and Asha, una riflessione sul tema dell’amore ai tempi di internet, in cui due estranei cercano una connessione profonda in un mondo iper-connesso.
Domenica 7 dicembre alle ore 11.30 al cinema Odeon ci sarà un dibattito sul tema: “Online Stories. Come i social media e le nuove tecnologie stanno cambiando l’India“. Relatori: Marco Restelli blogger di MilleOrienti e docente di cultura indiana all’Università Statale di Milano, e Troy Nachtigall docente di social network e new media allo IED di Firenze.


Irrfan Khan in “Qissa”, film della Retrospettiva dedicata all’attore indiano a Firenze

 

 

Dopo Firenze il River to River- Florence Indian Film Festival si sposterà  a Roma, (13 – 14 dicembre 2014) presso il Nuovo Cinema Aquila (via l’Aquila n.66), per una due giorni di film, matinee e conferenze e inaugurerà il nuovo anno allo Spazio Oberdan di Milano(Viale Vittorio Veneto n.2) a febbraio 2015, con il “best of” dell’edizione fiorentina.Per saperne di più: info@rivertoriver.it Sarà possibile inoltre seguire il festival sulla pagina facebook https://www.facebook.com/rivertoriverfiff, e su twitter con l’hashtag #R2RFIFF.
Biglietti: Biglietto unico intero 6 euro, ridotto 5 euro; Biglietto giornaliero intero 10 euro, Biglietto giornaliero ridotto 8 euro (studenti, soci Coop, soci Arci, possessori biglietto Museo Stibbert e Museo Salvatore Ferragamo). AbbonamentiAbbonamento intero 40 euro, Abbonamento ridotto studenti 30 euro. Sono previste convenzioni con Trenitalia e pacchetti viaggio, per info consultare il sito della 50 Giorni o sul sito Box Office Toscana attraverso il link http://eventi.boxofficetoscana.it/50giorni/

 

 

FONTE ARTICOLO